Maschio Alfa Dominante

maschio alfa

Se vuoi diventare maschio alfa, che caratteristiche devi avere? Su quali comportamenti devi lavorare? E come è possibile diventare maschi alfa, pur non avendo un successo riconosciuto oltre la propria cerchia?

Innanzitutto voglio rassicurarti sul fatto che tutti possono diventare maschio alfa, basta che conoscano i propri limiti e cambino i propri comportamenti, improntandoli a un rapporto con le donne schietto, sincero, ma comunque forte, da una posizione di forza.

Diventare un maschio alpha che seduce con successo

Diventare maschi alfa è possibile perché o si è famosi (la minima parte della vasta popolazione mondiale) o si è uomini ordinari. Tuttavia la verità è che gli uomini di successo sono diventate persone di successo in quanto maschi alfa, e non il contrario. Ecco perché certe vite e certe esistenze svoltano improvvisamente, perché in ciascuno di noi c’è molto potenziale, ma anche molta fragilità.

Il mito del maschio beta e dell’eroe romantico sul cavallo bianco (da maschio beta).

Il grosso problema dei maschi moderni è che guardano troppa tv e si fanno incantare da prodotti di massa pensati principalmente per il maggior acquirente: la donna. Se osservate una qualsiasi commedia romantica hollywoodiana, vedrete che salvo rarissime eccezioni (Hitch), il modello di uomo rappresentato è quello del cavaliere medievale che si spoglia di ogni dignità pur di impalmare la sua principessa. Così ogni donna è elevata al rango di premio da ottenere e gli uomini si azzuffano per ottenerla, oppure fanno delle cose veramente incomprensibili, che sono appunto delle favole confezionate per il punto di vista femminile. Un esempio perfetto è “Pretty Woman“, la più efficace favola moderna sull’uomo zerbino, quello che non dovete diventare.

Di conseguenza molti sono convinti che per sedurre una donna occorra metterla su un piedistallo, farle complimenti, regali, non farla arrabbiare, perché così facendo, comportandosi da bravo ragazzo, otterranno la ricompensa che cercano (un rapporto affettivo, un rapporto sessuale). Essere così passivi significa essere zerbini, essere maschi beta che non combineranno mai nulla in quanto attribuiscono eccessiva importanza alle donne.

In più i maschi beta:

  • sono convinti che alle donne il sesso non piaccia, o piaccia solo a determinate condizioni
  • sono convinti che le donne ragionino come gli uomini, logicamente, in modo lineare
  • hanno spesso dei problemi di natura sessuale. O sono inesperti, o sono inclini alla masturbazione, guardano troppi film pornografici e hanno un’idea distorta delle donne (che siano trasgressive e stronze, perché fanno sesso con i maschi alfa, che sanno invece che le donne sono come gli uomini in fatto di rapporti sessuali)
  • sono convinti che una donna si possa approcciare all’infinito, continuando a scrivere messaggi sul telefonino o su Facebook, prolungando la fase di approccio fino a diventare amici o venire respinti
  • quando per fortuna o caso strano conoscono una donna e riescono ad ottenerne le attenzioni, si sprecano e si buttano via per lei, dimenticando gli amici e i rapporti precedentemente instaurati
  • appaiono sempre frustrati e arrabbiati
  • i bravi ragazzi sono persone di intelligenza sopra la media, anche creativi, ma che non fanno altro che vivere del loro potenziale, mai arrivano allo scopo, spesso si perdono in progetti e sogni ad occhi aperti, finendo per trasmettere la frustrazione ai loro vicini e alle donne.

come diventare un maschio alfa dominante

Il maschio alfa è un uomo che rispetta le donne

Al contrario i maschi alfa si riconoscono perché sono uomini o ragazzi che non perdono tempo dietro le lamentele delle donne, continuano ad avere una vita propria e stabiliscono rapporti con più femmine, imponendo delle regole che sono i primi a non infrangere.

Una di queste regole è quella di rispettare le donne. Infatti, i maschi alfa, a differenza dei maschi beta, che sprecano tempo ad adularle e spesso sono ipocriti e bugiardi (nel loro intimo, non tanto nei rapporti con le altre persone), rispettano maggiormente le donne:

  • sanno come muoversi, non si comportano da stronzi (questo lo pensano i maschi beta invidiosi),
  • non sono però bravi ragazzi, perché preservano la loro mascolinità, in questo modo si pongono come veri maschi di fronte alle donne, e non come opzionali amici. Sono sinceri e schietti.
  • hanno inventiva e fantasia, sanno intrattenere le donne e le persone che gli stanno accanto trasmettendo allegria e senso di benessere.
  • il loro successo non corrisponde alla fama, alla notorietà, ma sono persone che riescono ad avere successo nel proprio campo di lavoro o di applicazione, perché sfruttano tutto il potenziale.
  • non considerano le donne come degli oggetti sessuali, le rispettano più di quanto facciano i maschi beta, perché non insultano la necessità dei rapporti sessuali delle donne, non le dipingono come inclini ai facili costumi e sanno come trattarle.

Ora, il segreto per diventare maschi alfa parte dal presupposto di essere sinceri con sé stessi, aver chiaro in mente che non si può diventare maschi alfa nel giro di una notte, se non si è disposti a vincere le proprie debolezze, fare i conti con le proprie convinzioni, finora sbagliate. Iniziare da qui è un primo passo fondamentale.

La caratteristiche riconoscibili del Maschio Alfa, i tratti inconfondibili:

  • Il maschio alfa è amante della vita, non è chiuso in sé stesso, partecipa sempre ad iniziative, le promuove, conosce i propri limiti e stabilisce degli obbiettivi chiari che persegue con ammirevole impegno. Ha ambizioni e sa misurare i propri passi. Le donne lo ammirano perché è ambizioso e ha voglia di emergere e lo dimostra sul campo.
  • Se durante il percorso di attuazione di un progetto fallisce, non si fascia la testa, ma lavora per migliorarsi, impara dall’esperienza, accetta delle nuove sfide e matura.
  • Ha grande fiducia, ha confidenza, sa quello che vuole, non ha paura di esporsi e di mettersi in gioco, non ha paura dei conflitti e sa affrontare gli altri con decisione.
  • E’ sempre rilassato, calmo, composto, ha il controllo della situazione e non si lascia andare facilmente. Nondimeno è passionale, è in grado di lasciarsi coinvolgere dalle emozioni, viverle, così come i sentimenti, non mentendo su di essi, costruendo una falsa sicurezza che proviene dal nulla, come nel caso dei maschi beta.
  • Un maschio alfa è disciplinato, stabilisce obbiettivi intermedi all’interno di un quadro più largo e sa come ottenere il meglio da ogni situazione. Decide per sé stesso e ha la capacità di influenzare gli altri, anche se si tratta di stabilire dove vedersi per un appuntamento.
  • Un maschio alfa è un leader, perché sa guidare chi lo circonda con soluzioni semplici e immediate.
  • Un maschio alfa sa come risolvere i problemi, ma non si pone come risolutore dei problemi delle donne. Sa ascoltarle, ma non interviene per risolvere i loro problemi, ne dare consigli gratuiti. E’ nel suo ambito che diventa un risolutore.
  • Il maschio alfa dominante è attento a come si veste, anche se non fashionista, sa curare il suo aspetto, conosce d’istinto il dress code. Non appare mai fuori posto, perché in genere è esperto e sa come ci si veste in certe occasioni. Non indosserà mai le infradito a un matrimonio o una giacca in spiaggia. Ha cura del proprio corpo.
  • Sa farsi scegliere dalle donne, ma non le piazza sul piedistallo. E’ parco nei complimenti, e preserva sempre la sua mascolinità, esponendola senza vergogna (quello che gli invidiosi maschi beta spesso definiscono “galletto”). La sua attrazione è nell’aria.
  • E’ un grande ascoltatore, sa influenzare gli altri anche supportandoli, con le donne ascolta e non si parla sopra e non si comporta da arrogante o stronzo. E’ dominante, ma non aggressivo.
  • Avendo sempre fiducia nei propri mezzi, in genere è la persona dotata di vera autostima. Sa come districarsi nelle peggiori situazioni, sa affrontare i turbamenti, le difficoltà e i fallimenti.
  • Parla calmo e rilassato, con un timbro di voce profondo e sereno.
  • Cammina in modo lento, non affretta il passo per far finta di essere indaffarato, ha perfetta nozione del tempo che scorre e non dorme sugli allori.
  • Ha senso dello humour, è spiritoso e vivace, non è over-simpatico, non esagera e non ride per primo alle proprie presunte battute.
  • Il maschio alfa ti guarda dritto negli occhi, non ha paura delle mischie, ha la battuta pronta e non ha affatto paura di scherzare con uomini fisicamente più imponenti di lui.
  • Nei gruppi di persone il maschio alfa dominante si nota perché le donne lo avvicinano e lo toccano spesso, con abbracci, pacche sulle spalle, carezze sulle braccia. Sembra proprio che conosca le tecniche di seduzione, anche se quasi tutto è frutto dell’esperienza.
  • Non commette più gli stessi errori di prima e con le donne si trova davvero a proprio agio, scherzando, senza diventare amico e confidente, senza apparire bisognoso di loro o in cerca di avventure.

Ora scopri come fare