Come piacere a una ragazza a cui non piaci

Quando si tratta di fare in modo che una ragazza sia interessata a te, la situazione più complicata è quando non le piaci.

Ma sgombriamo subito il campo dagli equivoci e parliamo di due casi tipici.

  1. Sai che non le piaci… ma da cosa lo sai? Perché le piace un altro? Perché sta con un altro oppure perché te l’ha detto?
  2. E poi c’è la situazione dove pensi di non piacerle.

Facciamo il caso che lei sia libera, e in teoria disponibile a iniziare una nuova relazione con qualcuno che conosce o non conosce.

Magari le sei amico o la conosci poco, appena di vista, sa chi sei e passi per inosservato. Questa situazione, nonostante ti sembri particolarmente calzante per te, in realtà è molto comune.

Tante coppie si mettono insieme a partire da una situazione in cui uno conosce l’altra per vie traverse dopo essersi ignorati per tempo e non averci fatto nemmeno un pensiero.

Se sai di non piacerle, o di non essere il tuo tipo o senti di passare inosservato nonostante la vedi spesso o hai occasione di incontrarla, be’ forse stai commettendo qualche errore.

Ma vediamo un po’ qual è la base in questo caso.

Se lei è disinteressata questa situazione è parziale, non definitiva. Fino a che non hai mostrato il tuo interesse e tastato in qualche modo il suo, non puoi escludere a priori di piacerle.

Devi avere pazienza nel portare a termine la fase di corteggiamento. Se lei ti sta ignorando è perché non ti ha ancora considerato come opzione.

In questo caso è sbagliato quindi:

  1. Affrettare i tempi
  2. Non agire pensando di non piacerle.

Puoi comunque mettere in moto alcune tecniche di seduzione molto naturali. L’obiettivo delle stesse è piacerle, cioè scatenare il suo interesse per te.

Ipotizziamo la situazione iniziale in cui tu hai occasione di vederla, anche di sfuggita, ma lei sembri ignorarti o non accorgerti della tua esistenza. Questi consigli sono validi anche se ti ha detto che non le piaci, ma non è sembrata definitiva.

Vediamo la tua comunicazione.

Come comunichi con il corpo?

Il linguaggio del corpo è spesso sopravvalutato, nel senso che gli si attribuisce un’importanza enorme che probabilmente non ha. Certamente con una postura dimessa e un atteggiamento depresso non farai molta strada, ma magari sei solo influenzato e stanco e vorresti comunicare tutt’altro.

Cerca di avere un atteggiamento positivo e aperto, perfino impositivo. Non preoccuparti di apparire esuberante nei suoi confronti. Se hai possibilità di parlarle o unirti al gruppo in cui è lei, non aver paura di farti avanti. Non nasconderti insomma. Fatti notare anche fisicamente, con una postura aperta, diritta.

Devi anche guardarla negli occhi

Gli occhi comunicano molto più della postura. Uno sguardo attento fa subito sorgere una domanda: perché mi sta guardando?

Ma non guardarla con uno sguardo da perverso, da malato. Ok che ti piace, ma non è necessario sembrare un maniaco. Se le parli guardala negli occhi, rivolgile l’attenzione appena ne hai motivo. Non aver paura di mostrare il tuo interesse.

Se per caso lei ti guarda, ti offre uno sguardo, e tu non sei pronto a ricambiare perché hai il naso ficcato dentro lo schermo dello smartphone, allora hai perso una grande occasione.

Basta un leggero sguardo, intenso ma breve, per farle capire che ti piace. Soprattutto se la riguardi poco dopo, senza guardarla in modo fisso a lungo.

Fai il pieno di autostima

Anche l’autostima, come il linguaggio del corpo, è un must dei percorsi di crescita e di miglioramento e quindi anche dei corsi di seduzione.

Ma c’è un punto da sollevare qui: se non ci credi tu che può diventare la tua ragazza, perché dovrebbe crederci qualcun altro?

Uno degli elementi base della seduzione è che in un rapporto, maschio e femmina si aprono a far entrare uno nella vita dell’altra e viceversa.

Se nella tua vita c’è solo buio, luci spente, poco entusiasmo è qui che vorresti farla entrare.

Pensaci un po’. Se non hai una vita interessante, la deluderai quasi subito.

E la vita interessante è fatta di tante cose: i tuoi interessi, i tuoi sogni, i tuoi programmi a breve e a lungo termine. Non solo chi sei e cosa fai o quello che hai, ma anche ciò che sarai, cosa farai e quello che pensi che avrai.

Devi quindi avere una vita da raccontarle, o da farle vedere.

Cerca di capire quali sono i suoi interessi e vedi se ne avete subito uno in comune, e porta subito la sua attenzione su questo.

Non essere timido nel portare la tua vita avanti, fa vedere ciò che fai e a cosa aspiri, metti in mostra le tue aspirazioni e i tuoi desideri rispetto alla tua vita. Oppure metti in mostra quello che hai già. Ma senza pavoneggiarti troppo. In modo semplice e naturale.

Se hai una certa sicurezza in questi aspetti della tua vita, allora avrai un atteggiamento più rilassato, che lei senz’altro noterà e apprezzerà (senza dover impostare linguaggio del corpo o fare cose azzardate da pick up artist, che non ti appartengono).

Non starle appresso, vivi la tua vita

Come detto prima, il concetto fondamentale alla base di un giusto approccio è che tu abbia mercanzia da vendere e far vedere.

Un uomo può essere interessante per tanti motivi, ma non lo è se fa sorgere il dubbio che non abbia una vita interessante.

La tua vita deve andare avanti soprattutto se sei interessato a lei. Non puoi fermarla per averla. Perché comunque non l’avrai mai se dai via tutto per avere lei.

Non ha senso struggersi, né disperarsi.

Nè smettere di uscire o di fare le cose che ti piacciono. Anzi, moltiplica gli sforzi.

Tieniti impegnato, scopri nuove passioni, ottieni nuovi argomenti di cui parlare, renditi sempre più interessante. Se hai più sfaccettature, sei più misterioso per il semplice motivo che lei deve conoscere molte più cose di te.

È un invito alla scoperta di te che piace. Sei misterioso, hai qualcosa da raccontare, una vita interessante che sveli appena e che sarebbe curioso conoscere.

Immagina invece se la tua vita si riduce a un solo interesse.

Dovresti avere un enorme fortuna… pensare che lei si trovi nella stessa situazione per cui dirsi soddisfatta di ciò che ha trovato, tanto più se ha molte alternative più valide di te.

Ma non funziona così. Se vi sentite, falle sapere anche in via indiretta che hai una vita piena di impegni e di interessi. Il desiderio di volerne fare parte può aumentare da un giorno all’altro.

Non stressarla e non starle appresso

A chiunque piace ricevere attenzioni, alle ragazze non dispiace affatto. Se non sei noioso e la riempi di attenzioni, potrebbe piacerle, ma non è detto che ciò sfoci in una passione o in un interesse nei tuoi confronti.

Se ti piace e lei lo sa, è meglio dirglielo per interrompere la trafila mentale di pensieri e mancate azioni che ti tormenta.

Non controllarla, non cercarla spesso senza dare seguito ad azioni coinvolgenti dal punto di vista emotivo.

Se la inviti per un appuntamento, deve essere un vero appuntamento, non un modo per saggiare il suo interesse. E deve essere chiaro anche a lei che state uscendo insieme.

Ci si prova con poche mosse, ma dopo aver fatto capire che c’è un vero interesse, così per non sbucare dal nulla.

Quando la vedi sii portatore di buone notizie

Farla ridere, si dice, è già compiere un passo decisivo nel far maturare il suo interesse per te.

Ed è così. Farla ridere, distrarre, divertire, oppure darle un’esperienza suggestiva dal punto di vista delle emozioni, conta tanto. In questo modo tu potresti piacerle molto più che se ad ogni occasione di incontro sei una comparsa, che si limita a seguire e non proporre mai

Cerca di farla ridere quindi o almeno emozionarla. Cerca sempre di legare quello che fai di interessante nella vita, a ciò che potresti proporle di fare.

Se suoni in un locale, ad esempio, il minimo che devi fare è invitarla una sera – lei e le sue amiche – a sentirvi.

Se sei appassionato di qualcosa, faglielo sapere. Cerca di mostrarle passioni che contemplino un’emozione. Quindi lo scatenarsi di una suggestione vera e propria che ricorderà associandola a te (in estate, una semplice passeggiata all’alba o al tramonto fa più di un banale invito a cena).

Se sei colui che propone, che fa cose divertenti, sarà molto più facile strapparle un appuntamento o avere occasioni per stare insieme e scatenare il suo interesse per te.

Ricordati che la magia non esiste. Se vuoi piacerle, devi mettere in mostra qualcosa di te.

Una tattica che funziona: piacere agli amici o alle amiche di lei

Si piace alla gente che piace. Questa è una verità con la quale devi fare i conti.

Le persone si fidano delle opinioni del loro network di contatti. Per cui, se sei simpatico o piaci agli amici, il suo giudizio verrà influenzato.

Nel caso delle donne, gli studi hanno dimostrato che durante le fasi di ricerca del partner, sono più propense ad essere attratte da un uomo già impegnato piuttosto che da uno libero, per il semplice motivo che l’essere già stato scelto da un’altra, è in qualche modo garanzia di una buona scelta.

Quindi, puoi certamente lavorare sul suo circolo di amicizie, entrare nelle loro grazie, farteli amici.

Ricordati qui che la regola fondamentale per farsi amicizie è interessarsi genuinamente delle vite delle persone alle quali vuoi piacere. Non devi parlare della tua vita, ma interessarti della loro.

Per evitare di commettere errori stupidi, che compromettano questi sviluppi che puoi avere attuato, puoi scaricare il report gratuito sugli errori da non commettere. Ti aiuterà a portare a termine la missione.

errori nella seduzione