Come smettere di essere sfigato con le donne (e le ragazze in generale)

Sentirsi perdente e sfigato con le donne, soprattutto se non hai mai relazioni con una ragazza, è una condizione prima di tutto interiore, basata su delle false convinzioni. Ma il problema non è che siano false, ma che ci credi.

E questa credenza di essere uno sfigato va combattuta e non è affatto facile, perché non si vive in un mondo di assoluti, ma di relativi. Cioè c’è un costante rapporto e raffronto con gli altri ed è normale cadere nella tentazione di paragonare la tua vita a quella di chi ha più successo di te con le donne e ritenere che sia tutto da buttare.

Se ti senti un fallito e perdente con le donne, al punto da pensare di essere uno sfigato, probabilmente c’è un problema. Tanti corsi e percorsi di crescita dicono che dipende dalla motivazione, dalla mancanza di autostima. Ma come puoi facilmente testare nella tua vita quotidiana, queste sono più conseguenze che cause.

Essere sfigati in amore. Lo pensi tu o è la verità?

Le cause dipendono da tanti fattori, personali, per cui è difficile tracciare un quadro generale. Ognuno ha la sue.

  • Insicurezza rispetto a come farsi avanti.
  • Insicurezza e ansia sul proprio aspetto fisico.
  • Incertezza sulla propria vita e su come sta andando.
  • Tendenza a cadere nella zona amicizia.
  • Eccessivo ricorso alla masturbazione come sostitutivo sicuro che non tradisce.
  • Mancanza di obiettivi a medio e lungo termine.
  • Pessime esperienze del passato.

Come spiegato bene nel corso Nella Mente di Una Ragazza (Base + Avanzato), il principio fondamentale su cui si regge la conquista di una ragazza è che lei deve entrare nella tua vita.

Quindi prima di fare ogni mossa ed evitare un sovraccarico di frustrazione, rifletti bene su questo aspetto:

  • la ragazza che ti piace in quale vita va ad entrare?
  • la tua vita ha una base minima per fare stare bene una persona che in qualche modo deve comparteciparla?

Anche se può sembrare banale, rispondere a queste domande ti dà una nuova prospettiva e probabilmente risolve la metà dei tuoi problemi con le donne.

Pensiamo alla prima domanda: in quale vita la ragazza che ti piace entrerebbe se ti frequentasse? Se non hai una vita interessante, non hai molto da offrire. E questo vale qualunque sia il tuo aspetto fisico o il reddito. Al che, ragionando al contrario, se hai una vita che ha tanto da offrire, non conta nulla il resto.

Quando vedi una ragazza che sta con un tipo apparentemente improponibile, sei portato a pensare che sia per i soldi. Ma è davvero così? Se vivi in un quartiere ricco può essere, ma spesso dipende dal fatto che quel tipo ha semplicemente qualcosa da offrire.

Nella tua vita hai interessi? Hai ambizioni? Hai uno scopo? Ti prefiguri a breve termine raggiungendo un obiettivo in particolare? E nel lungo termine?

Pensa a cosa puoi rispondere alla seconda domanda… ti tieni in forma? Fai qualcosa che dimostri che hai cura per te stesso? Hai delle priorità nella vita? Sei indipendente e autonomo, almeno nel capire come dovrebbe essere la tua vita da lì a poco? Sai come comportarti nelle situazioni? Hai un’idea di come funziona il mondo?

Qualunque sia la tua risposta, porsi questo tipo di domande è fondamentale perché ti fa capire una cosa: che la soluzione è alla tua portata, nel senso che dipende da te.

E la prima cosa che devi fare è intervenire per migliorare la tua vita in tutti quegli aspetti in cui non sembra incrociare ciò che attrae le ragazze.

Come spiegato nel corso avanzato, che trovi sotto in offerta, puoi migliorare di parecchio ogni ambito della tua vita, ma con la tecnica del passo alla volta.

Chiediti, ogni volta che stai per fare qualcosa, se quello che stai per fare contribuisce ad aggiungere qualcosa alla tua vita che piacerebbe a una ragazza che potrebbe farne parte.

Se non aggiunge nulla, semplicemente non farlo.

Tieni conto di un elemento ulteriore a tuo favore. Nonostante la sfiga o l’incompetenza che ritieni di possedere, sappiamo già tutto di ciò che piace alle ragazze, e ancor di più sappiamo che l’atto dell’accoppiamento è favorito della natura.

Insomma, gli ostacoli che incontri sono più relativi a ciò che sta intorno o dentro di te.

L’identikit dell’uomo o del ragazzo sfigato con le donne

Un ragazzo sfigato viene definito così quando non sembra trasmettere l’idea di successo, o comunque di uno che sia in armonia con il mondo che lo circonda.

Magari non è mai stato con una ragazza, è un tipo solitario, più chiuso in casa che all’aperto a divertirsi. Disinteressato alla moda, ai trend, poco incline ad aggregarsi, ma soprattutto poco invitato a fare cose di gruppo come feste, uscite, sport di squadra.

Segue anche una certa mancanza di disciplina, la propensione a fare sogni ad occhi aperti, a fare la vittima con sé stesso e contro il mondo.

Come vedi si tratta di caratteristiche dovute all’insicurezza e all’esagerato peso che si dà alle opinioni altrui.

Cosa preferiscono le ragazze invece

Alle donne piacciono di ragazzi / uomini con determinate caratteristiche che i maschi già possiedono. La natura non si metterebbe mai contro la continuazione della specie. La selezione naturale e quella culturale non agiscono con programmi di eugenetica, per cui solo i migliori sopravvivono.

Anche nella competizione per la riproduzione, a contare sono diverse caratteristiche, ma non tutte insieme e non le stesse per tutti. Poi ci sono le mode, gli usi, le culture specifiche, le tendenze generazionali. Ma in generale, come spiegato bene nel corso avanzato Nella Mente di Una Ragazza, ogni maschio è progettato per avere delle partner femminili.

E anzi, a differenza della donna (e quindi di una qualsiasi ragazza che incontri per strada, a lavoro o all’università), il maschio tende a lavorare sulla quantità. Quindi la natura lo ha programmato per avere più partner nella vita, per poi scegliere quella giusta, perché ci sono evidenti vantaggi nell’avere una partner fissa.

Per cui diciamo che già in astratto tu possiedi una cassetta degli attrezzi che ti consente di schiudere le porte verso la conquista di una ragazza.

Se ti senti sfigato quindi dipende da una serie di motivi, come spiegato sopra, che perlopiù sono riconducibili a un grande motivo: la mancanza di esperienza.

Mancanza di esperienza che non si traduce solo nell’espressione “aver avuto poche ragazze” o addirittura “non ho mai avuto una ragazza“. Come concetto, la mancanza di esperienza si basa anche sui feedback che puoi ricevere dalle donne, e che male interpreti.

Se hai esperienza di zona amicizia, è chiaro che hai una continua difficoltà nel leggere i segnali discordanti, che dovrebbero indicarti di non proseguire per quella strada.

C’è un aforisma che dice più o meno che non puoi aspettarti grossi cambiamenti se continui a fare sempre le stesse cose.

E in effetti c’è la trappola della quotidianità che ti frega. Le abitudini sono per loro natura ripetitive e soppiantano delle azioni che, al loro posto, sembrerebbero più logiche.

Se con tutte le ragazze (donne) o in tutte le situazioni potenziali ti comporti sempre allo stesso modo, non cambierà mai nulla.

Un consiglio davvero valido è quello di rompere la routine quotidiana. Di introdurre degli elementi di cambiamento che non c’entrano nulla con la seduzione propriamente detta.

I corsi di seduzione tradizionali, quelli dei cosiddetti PUA, vorrebbero farti credere che hai un problema di timidezza, motivazione, linguaggio del corpo, scarsa autostima. Può darsi che sia tutto vero, ma questi elementi sono più spesso degli effetti che delle cause, e chi confonde la causa con l’effetto non è destinato ad arrivare lontano.

Pensa solo a quei corsi o quei tutorial che ti spingono a fermare le ragazze per strada. Se la tua vita è la stessa di cinque minuti fa, esattamente cosa ci guadagni? Nel migliore dei casi una risata, ma seguita da qualcosa di infruttuoso che non porta a nulla, perché non è che puoi fingere di essere sicuro e motivato per sempre.

Il punto è quindi uno solo: introdurre degli elementi, anche banali, che spezzano la quotidianità e ti danno una nuova prospettiva. In modo progressivo, ma inesorabile, comincerai a capire meglio la realtà che ti circonda, incluso il comportamento delle donne.

Pensa anche al fatto che introducendo delle novità, come una passione, un interesse, hai un elemento di conversazione con le ragazze che è molto più ficcante e serio di una banale frase d’approccio recitata alla prima che incontri per strada.

Se vuoi smettere di essere sfigato con le donne c’è una soluzione, che parte da te. Se non sei sicuro su come intraprendere questo percorso, che mira ad affilare le armi di seduzione che già possiedi, ti consiglio di seguire il report gratuito dedicato agli errori da non commettere. Facile da imparare, ti apre strade per il futuro.

errori nella seduzione