Cosa vogliono le donne

Quello che le donne vogliono. Tenta di capirlo anche un film molto famoso con Mel Gibson (What Women Want), che in alcune scene molto spassose rivela alcune caratteristiche del pensiero femminile: emozionale e attento ai dettagli, che mettono in ambasce anche un uomo di sicuro sex appeal, come il protagonista del film. Capire quello che le donne vogliono è importantissimo, ma soprattutto, quando si tenta di sedurre una ragazza occorre capire una cosa importante: le donne non pensano come gli uomini. Ecco perché è assolutamente indispensabile che ogni opera di seduzione sia preceduta da almeno uno di questi due elementi: una formidabile esperienza nel conoscere le donne, oppure, se non l’avete e mi pare questo il caso… capire una nozione fondamentale intorno all’universo femminile: le donne molto spesso non possono.

Quindi il titolo giusto di questo articolo dovrebbe essere quello che le donne non possono.

E veniamo dunque a capire perché molto spesso la conversazione tra un uomo e una donna finisce per smarrirsi nel terreno della frustrazione, apparentemente senza motivo. Immagino che a voi sarà capitato qualche volta di provare imbarazzanti silenzi, di non sapere cosa dire, di non sapere reagire a un comportamento femminile che ritenete contrario alle aspettative, se non addirittura ingrato, in stadi avanzati del rapporto. Ci sono ancora uomini convinti che basti dimostrarsi “efficienti” per rivelare la loro mascolinità. Non è così: il vero seduttore non è quello che interpreta le donne col suo schema mentale, ma quello che le sa ascoltare. Ne deriva che un seduttore è quello che parla per creare attrazione, ma sta zitto per aumentarla. Imparerete le tecniche, ne sono sicuro, anche qui ci vuole una bella dose di allenamento, ma nulla è impossibile.

Il principio più importante da tenere in serbo è estremamente tautologico: le donne non possono fare tutto ciò che non vogliono fare perché non lo possono fare.

Ecco spiegato perchè le donne appaiono immensamente complicate agli occhi dell’uomo ed ecco perché si lamentano spesso dell’incapacità dell’uomo di comprenderle. Naturalmente fanno questa considerazione a un livello emozionale molto profondo, che l’uomo non è in grado di percepire. Ed è anche per questo motivo che ricaviamo l’impressione che ad aver successo con le donne siano principalmente i “bastardi”, gli “stronzi”, i “menefreghisti”. Se vogliamo prenderla alla larga possiamo dire che è un’impressione vagamente confermata, ma che in realtà è smentita in lungo e in largo dall’esperienza. Io non mi considero nessuna cosa di quelle tre, conosco maschi alfa che hanno successo con l’altro sesso che non sono assolutamente catalogabili in alcuna delle tre definizioni.

La verità è un’altra. Ma di questo ne parleremo più avanti. Per ora tenete a mente il principio, vi offrirà la sponda principale per partire alla conquista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *