Zona Amicizia? No, grazie!

Due ricercatori di Oxford, in vena di perdere tempo e buttare via soldi preziosi, hanno stabilito questa formula: trovi l’amore e perdi due amici. Eppure molti di voi aspiranti maschi alfa dominanti, baratterebbero al volo due amicizie con un nuovo amore, anche perché l’amico in questione che si guadagna rimanendo inerti, spesso siete voi.

Come non cadere nella zona amicizia e perchè si diventa amici di ragazza bellissime che vorremmo vedere al nostro fianco, in un felice risveglio? Semplice, perché si adottano comportamenti da bravo ragazzo, comportamenti che la donna percepisce come controllabili, di facile intuizione e quindi verificabili.

Ogni volta che una donna conosce un nuovo ragazzo si prepara a fargli una specie di radiografia. La preparazione però è innata, intuitiva, teleguidata dalla stessa natura femminile. La donna è fortissima in un ambito nel quale l’uomo, se non preparato a dovere, è debolissimo: la prima impressione.

Quando ero ancora nella fase low profile della mia vita, timidone, senza nerbo e preferibilmente amico avevo delle speciali intuizioni che mi hanno aiutato nella mia nuova vita. Ero bravo a fare battute che funzionavano nella fase dell’approccio. Ricordo che conobbi una ragazza durante le lezioni universitarie, una bella ragazza mora, con una semplice battuta. Facemmo conversazione e si capì subito che poteva esserci feeling. Eppure non ho girato la situazione a mio favore, perché ho fatto delle cose completamente sbagliate, ero arrivato ad ascoltare le sue confessioni, era diventata una mia amica. Orribile.

Quando ho lasciato la città per lavoro lei era triste, ma era come se stesse perdendo un fratello. Quando sono rientrato ben 5 anni dopo lei ha voluto rivedermi, ma io non ero più quello di un tempo, ero diverso, ero cambiato, ero indisponibile e terribilmente incline a generare attrazione. Il risultato ve lo lascio immaginare e non nego di aver vissuto un periodo strepitoso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *