Introduzione alla Super Selezione

Se sei un gamer e conosci FIFA hai dimestichezza con l’immagine qui sotto: il badge dei calciatori.

I badge con il rating di ciascun calciatore del Barcellona (immagine di repertorio)

Il badge esprime un punteggio rilevato dalla media di singoli fattori, che in un calciatore sono tanti: velocità, controllo, resistenza, capacità nei contrasti, nei passaggi, et cet.

Voglio usare questa metafora per guidarti nel percorso che ti porta a conquistare più ragazze fin da subito.

Perché usare questo concetto? Perché è semplicissimo. E parte tutto dalla semplice domanda: cosa piace alle ragazze e alle donne in generale? Cosa cercano in un uomo, giovane o maturo che sia?

Le ragazze guardano a 4 aspetti:

  1. L’aspetto fisico (bellezza, proporzionalità, salute, altezza)
  2. La personalità e il carattere (amabilità, simpatia, ambizione)
  3. La posizione sociale ed economica (status economico e lavorativo)
  4. La considerazione che ha il partner nella sua cerchia (status sociale)

Una persona normale si situa in una posizione mediana, in genere, almeno per quanto riguarda i punti 1, 2 e 4, mentre nel caso del punto 3 le eccezioni (la ricchezza) sono molto meno rispetto alla massa. Detto questo non è che sei circondato da Brad Pitt ad ogni angolo della strada. Trovare volti veramente belli, in ambito maschile, non è semplice. Inoltre, è stato studiato che il picco psicofisico di una persona si raggiunge prima dei 30 anni. Insomma, è anche difficile trovare fisici scolpiti.

Ma la bellezza e l’aspetto fisico contano… infatti…

Una persona eccezionalmente bella può fare l’attore, il giornalista in tv, il presentatore, il modello… cioè lavori pagati profumatamente non proprio faticosi, che danno un vasto riconoscimento. 

Una persona con grandi doti fisiche come l’altezza può fare l’atleta, esempio il giocatore di basket o il tennista. Una persona sana può vivere più a lungo ed essere più fertile e virile per lungo tempo.

Una persona di carattere, simpatica, amabile, oppure ambiziosa, decisa, che sa imporsi può diventare un politico, un manager d’azienda, una persona che ottiene il rispetto dei suoi simili anche in contesti più umili.

Una posizione sociale ed economica di alto livello consente l’accesso a beni superflui o di valore che, nel giudizio femminile, possono darle sicurezza, meno preoccupazioni per la sua incolumità, quel senso di fiducia che potrebbe portare avanti una famiglia senza sacrifici.

Lo status sociale dell’uomo lo fa apparire desiderabile e desiderato e ciò rende la posizione della donna superiore, distinguibile rispetto alle altre. Questa situazione si riflette nel derivato culturale della moglie che assume il cognome del marito. Lei guadagna il suo status, lo condivide.

Le cose che guardano le donne si possono definire in attributi di specialità, attribuendo un punteggio onesto a ciascuno di essi.

Aspetto fisico – quanto conta la bellezza fisica? La bellezza del viso? La proporzionalità del fisico? Essere magri, grassi, bassi o alti? Ogni attribuito fisico conta e non puoi fare finta che non esista.

Personalità e carattere – cosa piace di un carattere a una ragazza? Perché le ragazze sembrano preferire gli stronzi? Cosa c’è dietro l’ipotesi del maschio alfa? E il bravo ragazzo perché non conquista mai e va in dritto in friend zone? Anche alcuni tratti caratteriali aiutano più di altri, sei sicuro di possederli?

Risorse – parliamo in termini politicamente scorretti. Perché le donne vanno con quelli che hanno soldi? Perché la ricchezza e il successo attraggono? E tu quanto vali in termini di risorse? Anche in questo caso il tuo punteggio conta… e non puoi fare finta di niente, ma senza fare drammi. Ci si riproduce maggiormente nelle nazioni più povere, segno che conta… ma fino a un certo punto.

Percezione sociale – che reputazione hai? Come vieni percepito? Parlano bene di te? Lo sai che alle ragazze piace molto ciò che piace alle altre… è per questo che quando sei fidanzato sembra di ottenere più attenzioni.

Immagina ora il tuo badge personale… fatto di attributi per ciascuna delle 4 specialità con un voto esprimibile da 0 a 100, dove la media è 50, la sufficienza 60 e l’eccellenza 90. A te non serve essere eccellente in tutto. Ti basta essere buono, diciamo arrivare a punteggio di 75-80, in una sola di queste 4 aree e ti posso garantire che potrai conquistare molte più ragazze.

Facendolo, ti sembrerà di aver carpito un segreto che altri non possiedono.

Oggettivamente, che punteggi ti daresti? Dove ritieni di essere più forte o più debole? È questa impressione ricavata da osservazioni attinenti, reali o una tua falsa convinzione?

Ora devi applicare il primo dei principi della Super Selezione: applicarla su te stesso.

  1. Tra le quattro specialità individua il tuo punto debole, quello che ormai dai per perso.
  2. Poi individua quello che è più vicino a un livello ottimale.

Nelle prossime lezioni, vediamo da vicino queste aree e gli attributi che le determinano. Così da farti capire perché le donne preferiscano un attributo e non il suo contrario e come questo possa essere un magnete che emette disponibilità nei tuoi confronti.

Successivamente applicherai per prima cosa i miglioramenti al punto debole e al punto forte, per poi lavorare anche sul resto.

Alla fine avrai:

  • Un punto forte che piacerà di sicuro e che ti servirà da leva con le ragazze che apprezzano questo (la premessa della super selezione).
  • Due punti discreti con i quali potrai estendere la super selezione e lavorare in prospettiva.
  • Un punto accettabile al posto di uno pessimo, con il quale eviti di essere sostanzialmente non frequentabile.