Non diventare amico, conquista

Molti ragazzi sono frustrati dal fatto di diventare amici di ragazze con le quali vorrebbero avere relazioni sentimentali o avventure piacevoli. E’ una frustrazione che comincia a montare dal secondo incontro e diciamo che è anche l’unica cosa che monta in quelle normali condizioni. Il problema del finire nella zona amicizia è chiaro: si perde l’occasione di generare attrazione e dunque di mettere in moto quei meccanismi emozionali che portano una donna a considerare un uomo come un possibile partner.

Ma perché gli uomini non lo capiscono e indugiano di frequente in questo errore? Semplice, mettono in atto dei comportamenti che distruggono l’attrazione. I “bravi ragazzi” sono degli specialisti in questo. Eccessivamente confidenziali, portati a svelare il loro lato comico, ammesso che l’abbiano, pensano che basti suscitare una risata per conquistare una donna. Non si dice, al contrario, che i comici sono degli animali solitari? Ovviamente è una forzatura, ma quello che si vuole sottolineare è che chi veste i panni del bravo ragazzo sta trasmettendo un messaggio di disinteresse pressochè totale, anche se vorrebbe essere il contrario.

Come mai accade questo? Semplice, perché il bravo ragazzo antepone gli altri a sé stesso e quindi formula soluzioni per chiunque sia accanto a lui. C’è chi lo fa in maniera discreta, chi disinteressata, chi ancora in modo invadente e petulante. Il punto è che offrendo soluzioni si rimane nell’area confidenziale e non si stabilisce empatia con la donna, cioè non si scende a contatto sul terreno delle emozioni, rimanendo nel terreno della logica, che è prettamente maschile. Le amiche vi daranno retta. Quelle alle quali intendete piacere vi daranno sempre l’impressione di non seguire mai il vostro consiglio, aumentando la vostra frustrazione. Se siete fans dei Green Day non potete non aver ascoltato “Nice Guys Finish Last“, il cui titolo non ha proprio bisogno di spiegazioni.

7 thoughts on “Non diventare amico, conquista

  1. Scusa ma non mi è chiaro il concetto…”il bravo ragazzo formula soluzioni per chiunque sia accanto a lui.”.Che significa? Cosa NON si deve fare secondo te?

    1. es:
      Ragazza: ho un esame difficile domani, non so proprio come potrei passarlo
      Tu: io l’ho preparato in 2 settimane, ho fatto prima questo e poi questo

      Non stai entrando in empatia, non stai condividendo nulla, non stai salendo al livello “emozionale” della ragazza che non ha bisogno di sentirsi dire che la sua preoccupazione è inutile, perchè tanto arrivi tu col tuo buon consiglio…

    1. Beh puoi prendere una conversazione generica sullo stato d’animo che prova, per esempio, mostrando condivisione. Ma attenzione a non sembrare interessato. Devi semplicemente mostrare di capire lo stato d’animo, dire cose come “ce la puoi fare” significa fare un apprezzamento gratuito e di fatto mostrare interesse.

  2. Quindi dire “ce la puoi fare” è sull’amichevole.
    Dire invece “ti capisco anche io ci sono passato” invece è da maschio Alfa?

  3. Dire che hai capito una cosa perché ci sei passato significa spostare su di te l’attenzione, ed è sbagliato. Devi stabilire un ponte emotivo, trovare la corda giusta. Se tu hai fatto l’esame, puoi raccontare della difficoltà di prepararlo, ma rivolto a lei, alla sua difficoltà. Devi ascoltare, non risolvere problemi. Se hai dato l’esame il tuo esempio fa da contrappunto, non di più, deve parlare lei e lei deve rimanere l’oggetto della discussione, a meno che non ti solleciti. A quel punto sta bene che parli di te.

    Questo vale per tutte le conversazioni. Devi dare uno spunto per andare avanti, ma che sia lei a farlo. Altrimenti alla fine potresti parlare solo tu e lei fare scena muta. Invece, le donne si ricordano molto positivamente delle persone con le quali chiacchierano amabilmente. Anche se loro chiacchierano troppo.

  4. L’ho fatta parlare di continuo per quasi due ore tramite questa tecnica.
    Posso assicurare che ora è veramente più vicina a me.
    Tantissimo.

    Grande Cater!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *